Abbiamo pubblicato l’elenco delle domande che ci rivolgono con maggiore frequenza, se non trovi tra le risposte la soluzione al tuo problema puoi farci una domanda tramite il form al lato, uno dei nostri specialisti ti risponderà quanto prima.

  • HO APPENA PRESO UN CUCCIOLO, COSA FACCIO?

    La scelta di acquistare un cucciolo è una decisione che va affrontata in maniera ponderata, onde evitare spiacevoli situazioni che creino disagio al proprietario e all’animale stesso. La prima cosa da fare è effettuare una visita dal veterinario che verificherà attraverso un primo esame clinico la buona salute del cucciolo e pianificherà il protocollo vaccinale, necessario a stimolare l’immunità del soggetto senza interferire con gli anticorpi di origine materna. Dalla sesta settimana, infatti, essa comincia a calare e necessita dunque di un “aiuto” per evitare l’insorgenza delle principali malattie infettive (gastroenterite da parvovirus, cimurro, epatite da adenovirus, parainfluenza, leptospirosi).

  • STERILIZZAZIONE CAGNA/GATTA. COME, SE E QUANDO FARLA?

    La sterilizzazione è una tecnica svolta in anestesia totale che consiste nella rimozione chirurgica di ovaie ed utero e prende il nome di ovarioisterectomia. In questo modo si possono evitare alcune condizioni come gravidanze indesiderate, si possono prevenire le infezioni uterine (come la temibile piometra), si evitano le pseudogravidanze (legate a disfunzioni ormonali e che predispongono a mastiti e piometra), si riduce sensibilmente la possibilità di sviluppare  tumori mammari. Per avere però questo effetto preventivo bisogna dire che l’intervento andrebbe effettuato entro i tre anni di età o comunque entro il primo calore o al massimo tra primo e secondo calore.

  • ALIMENTAZIONE CASALINGA VS ALIMENTAZIONE COMMERCIALE. QUALE LA MIGLIORE?

    Non esiste una scelta univoca, la corretta alimentazione è legata alle esigenze del cane: essa infatti deve fornire al cane tutti i nutrienti di cui ha bisogno. L’alimentazione, se casalinga, dovrebbe fornire proteine di ottima qualità e carboidrati molto digeribili, integrare inoltre, sempre in modo bilanciato, sali minerali ed acidi grassi polinsaturi e considerare anche l’indole, il carattere del soggetto, se è molto attivo o sedentario, per evitare di somministrare razioni eccessive e provocare problemi di obesità. L’alimentazione commerciale, al contrario, evita il problema degli squilibri nutritivi ma molto spesso può dare problemi legati a ipersensibilità, soprattutto se contenenti carni di pollo, manzo e agnello. La grande varietà di crocchette in commercio rende quest’ultima un’alimentazione completa e più sbrigativa per i proprietari che non hanno tempo da dedicare alla cucina del proprio pet. Un consiglio è quello di scegliere in entrambi i casi alimenti di ottima qualità, e di monitorare sempre eventuali intolleranze per poi scegliere con l’ausilio del proprio veterinario il tipo di alimento ideale.

  • ANTIPARASSITARI. QUANDO E QUALI EFFETTUARE?

    Il periodo ideale per la prevenzione nei confronti di Pulci, Zecche, Acari e Flebotomi (i principali ectoparassiti dei nostri animali) fino a pochi anni fa era riservato ai soli mesi caldi (Primavera-Estate), in cui l’alto tasso di umidità favoriva la replicazione e l’infestazione dei nostri amici a quattro zampe. Tuttavia al giorno d’oggi, l’aumento delle temperature e la massiccia diffusione anche in aree non consuete degli stessi parassiti ci obbligano ad usare prodotti antiparassitari che svolgono la loro azione preventiva durante tutto l’anno. I principali prodotti utilizzati sono in formulazione di spot on, collari, compresse,  spray, o lozioni e variano a seconda della durata dell’azione preventiva. E’ bene ricordare che un antiparassitario può essere efficace per un soggetto e tossico per un altro dunque bisogna sempre prestare attenzione ai consigli del proprio veterinario.

Facci una domanda

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio